DO U SPEAK ENGLISH? NEIN


CASE STUDY: la tua Startup ha creato un televisore innovativo, in Italia è un gran successo, ma in Germania non funziona, come mai? eppure vi siete attenuti a tutte le specifiche del mercato italiano. Ecco, la stessa cosa succede quando si tratta di valutare gli aspetti, soprattutto normativi/regolamentari, del settore in cui dovrà operare la propria Startup.

CRITICITA’: la Startup, come il televisore, non riesce ad accendersi. Oppure sarà necessario farsi carico di costi molto più elevati per riuscire a raggiungere gli obiettivi ed i mercati desiderati.

BUZZ!

1. In fase iniziale è fondamentale approfondire il mercato di riferimento ed individuarne caratteristiche ed implicazioni specifiche. Moltissimi sono i settori regolamentati in Italia ed all’estero ma spesso non si conoscono o semplicemente non ci si pensa. Per esempio, particolari normative sono previste nel settore medico, dei prodotti destinati ai minori e dei prodotti alimentari.

2. Prevedere già la fattibilità della propria attività in tutti i Paesi in cui si ha intenzione di sviluppare la propria attività consentirà di sviluppare il modello di business correttamente. Valutate attentamente il settore di riferimento della tua Startup e proiettane la fattibilità in tutti i Paesi esteri dove avete intenzione di commercializzare i vostri prodotti/servizi.

3. Se ci sono dei players di riferimento che operano già all’estero nel tuo stesso settore, valutate come hanno sviluppato il Business, le precauzioni adottate, le soluzioni implementate, magari leggetevi attentamente il disclaimer della loro APP, molto probabilmente troverete molte informazioni utili anche alla vostra Startup!

 

Share Button