LA REGISTRAZIONE DI UN MARCHIO NAZIONALE CINESE

Per quanto riguarda la registrazione di un marchio cinese, è suscettibile di registrazione qualunque segno visibile in grado di distinguere i beni di una persona fisica, giuridica o di altra organizzazione, incluse parole, immagini, lettere, numeri, simboli tridimensionali e combinazioni di colori o di tali segni. Requisiti essenziali sono che il segno sia distintivo e che non pregiudichi diritti acquisiti da altri. Vi sono inoltre dei segni che non sono ammessi alla registrazione, quali quelli identici o molto simili alla bandiera nazionale, al nome dello Stato, al nome o al simbolo della Croce Rossa, e così via. È consigliabile registrare il marchio sia in caratteri latini che in ideogrammi cinesi, tenendo conto della loro pronuncia e significato. Ciò consente non solo di migliorare l’approccio del consumatore cinese al prodotto ma mette anche al riparo da “imitazioni” del marchio su base strettamente linguistica. Da non trascurare è anche l’aspetto fonetico: laddove è possibile, è consigliabile registrare più traslitterazioni dello stesso marchio, al fine di impedire a terzi di registrare traslitterazioni diverse ma dalla pronuncia identica o molto simile a quella del proprio marchio, cosa che genererebbe confusione nei consumatori e vanificherebbe la protezione.

 

La domanda di registrazione del marchio deve indicare i prodotti e i servizi per i quali si intende richiedere la protezione, usando come riferimento le classi contenute nella Classificazione internazionale di Nizza. A tal riguardo è importante sottolineare che, a differenza di quanto accade in Italia, chi desideri registrare un marchio in Cina per diverse classi di prodotti e servizi deve presentare tante domande quante sono le classi di suo interesse. Altro aspetto da tenere in considerazione è che se si volesse utilizzare un marchio registrato in Cina per un prodotto ulteriore rispetto a quelli indicati nella domanda di registrazione, anche se appartenenti alla medesima classe, bisognerebbe presentare una nuova domanda di registrazione. È pertanto consigliabile specificare fin da subito tutti i prodotti e i servizi per i quali si desidera ottenere la tutela. La domanda di registrazione del marchio, redatta in lingua cinese e corredata da ulteriore documentazione (riproduzione del marchio, documento d’identità/licenza commerciale, ecc), è depositata presso il SIPO, il quale svolge un primo controllo della domanda. Qualora il SIPO non riscontri marchi registrati identici o simili a quello oggetto della domanda e qualora accerti una conformità della stessa alle leggi cinesi, esso procede alla pubblicazione della domanda. In caso contrario, la domanda viene respinta. Se non vengono presentate opposizioni nei tre mesi successivi alla pubblicazione della domanda, o se le opposizioni vengono superate, la domanda è accolta e il marchio viene registrato. Una volta che sia stata ottenuta la registrazione del marchio, la durata della tutela è di dieci anni a partire dalla data di registrazione, rinnovabile per ulteriori periodi di dieci anni. In caso di mancato uso del marchio per un periodo continuativo di tre anni, la registrazione decade.

 


Dicono di noi


Azienda Agricola Cappelletto s.s.
Siamo soddisfatti al 100% del lavoro che svolge lo studio e l'Avv. Merico stesso. Sempre disponibili...

Ppiù PRATICHE & PROGETTI CASA
Siamo soddisfattissimi della consulenza. Lo studio ha dimostrato grande professionalità, velocità, c...

Rete Clima
Tutti i marchi collegati al nostro Ente ed alle sue attività sono stati registrati da parte dell'Avv...

Vedi tutte le Recensioni...

OF COUNSEL



Marchiodimpresa sostiene…





Cerca

Scarica la nostra App Gratuita



Contattaci