METODI DIVERSI DAL COSTO

Il criterio generale di valutazione dei marchi, come della altre immobilizzazioni immateriali, è il costo. In alternativa al costo, possono essere adottati metodi diversi, quali il costo corrente e il valore di realizzo. È tuttavia doveroso precisare che tali valutazioni si caratterizzano per essere discrezionali e non rispondono ai requisiti di obiettività, certezza e prudenza tipici del costo storico.

 

Nell’uso dei metodi alternativi al costo per l’inserimento in bilancio è consigliabile adottare, ai fini della valutazione del marchio, uno dei criteri utilizzati nella prassi per la cessione del marchio, congiuntamente o disgiuntamente all’azienda.

 

In particolare, i seguenti:

 

Metodo reddituale. Incentrato sul principio dei benefici futuri e su quello di sostituzione, propone la capitalizzazione di una serie di redditi di riferimento con la considerazione a margine degli attivi immateriali;

Metodo del costo di sostituzione. Punta a misurare i benefici futuri generati dal marchio stabilendo quanto costerebbe sostituirlo con uno del tutto identico o comunque altrettanto capace di svolgere quella funzione;

Metodo del valore di mercato. Di difficile (se non impossibile) applicazione in riferimento ai marchi, è un metodo che punta a pervenire ad un valore-prezzo grazie ad un’analisi dell’incontro tra domanda e offerta.


Dicono di noi


CASCO SPA - Alessio Conte
Ottimo servizio, tempestivo e di elevata qualità. Assistenza in ogni fase del procedimento. Molto ...

Gabbiano Servizi Sas
Servizio di registrazione Marchi comunitari, efficente e professionale in tempi rapidi....

america srl
ottimo servizio....

Vedi tutte le Recensioni...

OF COUNSEL



Marchiodimpresa sostiene…





Cerca

Scarica la nostra App Gratuita



Contattaci