PRODUZIONE INTERNA

Nel caso in cui il marchio sia prodotto internamente, i costi per la sua creazione devono essere patrimonializzati. A tal fine, è necessario individuare quali sono i costi capitalizzabili e come debbano essere contabilizzati.

 

Esistono due classi di costi imputabili al marchio:

– costi che possono essere definiti diretti per natura, quali quelli per la realizzazione grafica, quelli sostenuti per l’accertamento della novità del marchio, nonché quelli inerenti al deposito e alla registrazione del marchio;

– costi da imputare indirettamente, ovvero quei costi che possono essere capitalizzati in quanto riferibili al marchio.

 

Non sono iscrivibili in bilancio i costi sostenuti per la ricerca e sviluppo del prodotto, né quelli sostenuti per l’avviamento della produzione, né quelli sostenuti per l’eventuale campagna promozionale. I costi per il marchio non possono essere iscritti a bilancio se la società che lo ha creato non ha patrimonializzato di volta in volta i costi di creazione, ma li ha imputati a conto economico nell’esercizio di riferimento.


Dicono di noi


Azienda Agricola Cappelletto s.s.
Siamo soddisfatti al 100% del lavoro che svolge lo studio e l'Avv. Merico stesso. Sempre disponibili...

Ppiù PRATICHE & PROGETTI CASA
Siamo soddisfattissimi della consulenza. Lo studio ha dimostrato grande professionalità, velocità, c...

Rete Clima
Tutti i marchi collegati al nostro Ente ed alle sue attività sono stati registrati da parte dell'Avv...

Vedi tutte le Recensioni...

OF COUNSEL



Marchiodimpresa sostiene…





Cerca

Scarica la nostra App Gratuita



Contattaci