Italia-San Marino: riconoscimento dei diritti di brevetti e marchi

Italia-San Marino: riconoscimento dei diritti di brevetti e marchi

Con un recente comunicato stampa, l’Ufficio di Stato Brevetti e Marchi della Repubblica di San Marino ha dato annuncio della ratifica dello Scambio di note fra l’Italia e la Repubblica di San Marino sull’art. 43 della Convenzione del 1939 in materia di usurpazione e contraffazione di titoli di privativa.

 

In base alla interpretazione concordata fra le parti, l’art. 43 della Convenzione del 1939 si applica solo ai titoli di privativa oggetto di registrazione o concessione in Italia e/o a San Marino sulla base di domande nazionali presentate ad uno dei rispettivi Uffici nazionali, Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) e Ufficio di Stato Brevetti e Marchi (USBM).

 

In base alla nuova interpretazione, quindi,
a) i richiedenti sammarinesi e italiani continuano a godere della possibilità di avere tutela sul territorio dei due Stati, effettuando un solo deposito in uno dei due paesi, risparmiando sulle tasse di deposito;
b) i richiedenti provenienti da paesi diversi dall’Italia, che richiedono i titoli di privativa attraverso i sistemi internazionali (WIPO e EPO), per ottenere protezione in Italia e a San Marino sono invece tenuti a fare un deposito in ciascun dei due paesi, pagando le tasse sia a San Marino che in Italia.

 

 

Share Button

Commenti recenti

    Archivi Mensili

    Tag Cloud

    Dicono di noi


    Roberta Pistis
    Gentilissimi, professionali sempre attenti ad ogni esigenza; un ottimo team. Felicissima di avere s...

    Orion Tour SRL
    Sono soddisfattisimo del lavoro che svolge lo studio e l'Avv. Merico . Mi hanno fatto risparmiare...

    ERREPPI
    Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto per la registrazione dei marchi che ci ha permesso in brev...

    Vedi tutte le Recensioni...

    OF COUNSEL



    Marchiodimpresa sostiene…





    Cerca

    Contattaci